Google Meet: il servizio di videoconferenza subirà un grande cambiamento

Google sta espandendo la disponibilità del suo servizio di videoconferenza Meet: sarà gratuito ma con qualche piccola limitazione

google meet

Presto sarai in grado di accedere a Google Meet gratuitamente anche se non sei un cliente G Suite. A partire dai primi di maggio, se hai un account Gmail potrai iscriverti a Meet. Alcune delle funzionalità di cui puoi usufruire includono la possibilità di creare e ospitare riunioni con un massimo di 100 partecipanti accedendo al sito Web di Meet o utilizzando la sua app iOS o Android.

 

Google Meet: le videoconferenze saranno gratuite, ma con un limite successivamente

Potrai anche avviare e partecipare alle riunioni direttamente da Google Calendar e utilizzare didascalie in tempo reale. Le riunioni gratuite per l’account saranno limitate a 60 minuti per sessione, ma Google non applicherà tale regola fino a dopo il 30 settembre, dandoti tutto il tempo necessario per le conferenze di lavoro da casa. Il gigante della tecnologia afferma che espanderà gradualmente la disponibilità di Meet, quindi potresti non essere in grado di usarlo contemporaneamente a tutti gli altri. È sufficiente registrarsi per gli aggiornamenti in questa pagina.

Google ha già reso accessibili le funzionalità premium del servizio per i clienti G Suite fino al 30 settembre. A differenza degli utenti gratuiti, i clienti di G Suite possono avere fino a 250 partecipanti a una chiamata, possono trasmettere in streaming fino a 100.000 spettatori e possono registrare e salvare le chiamate. Tuttavia, ottenere l’accesso gratuito al servizio di videoconferenza sembra comunque molto utile in questo momento.

C’è anche da dire che lo strumento di Google è molto efficiente, quindi oltre che per l’ambiente lavorativo può essere usato anche in ambiente ricreativo. Le riunioni effettuate su Meet vengono crittografate e tutte le registrazioni archiviate su Drive restano criptate.