blank

Ha recentemente destato molto scalpore la scoperta di numerosi gruppi dedicati al revenge porn, uno scambio di materiale per adulti senza nessun tipo di consenso e inquadrante soggetti anche minorenni.

Ecco quindi che il gruppo di Hacktivisti Anonymous ha dichiarato una vera e propria guerra a questi utenti, rei di aver condiviso materiale pedopornografico, dichiarando di voler cercare e scovare tutti gli utenti coinvolti in questo giro oscuro e illegale di scambio di materiale in tema.

Anonymous chiede la collaborazione di tutti

Già molti anno fa aveva destato particolare preoccupazione una sotto-rete di scambio di materiale pornografico con protagoniste ragazze le cui foto erano state condivise senza consenso alcuno e/o addirittura minorenni.

Ebbene a distanza di anni nulla è cambiato, anzi questa rete ha visto una crescita esponenziale, con l’app di messaggistica Telegram adoperata come mezzo di scambio, la quale quindi si è vista inondata di materiale illegale e senza dubbio inaccettabile.

Ecco quindi che a fronte di questa immorale rete clandestina di condivisione di foto poco edificanti, il team di hacktivisti Anonymous ha deciso di dichiarare guerra tramite un video sul proprio Blog, in cui chiedono aiuto a tutta la community del web per sconfiggere questo spregevole fenomeno.

Nel video gli hacker più famosi del pianeta invitano gli utenti a non rimanere impassibili, bensì a segnalare tramite le loro piattaforme ufficiali tutti i gruppi Telegram o gli utenti che svolgono attività sospette, in modo tale da creare un vero e proprio fronte di battaglia.

Dopodiché il gruppo di hacker sottolinea come l’aiuto già arrivato da parte di tutti abbia già dato un buon contributo, dal momento che il team ha già recuperato numerosi dati di utenti coinvolti come: nome, cognome, indirizzo e-mail, conto PayPal e e profili social.

Quella di Anonymous costituisce una vera e propria presa di posizione contro il fenomeno del revenge porn, da ritenere senza dubbio inaccettabile quanto spregevole.

Non rimane dunque che prendere esempio e nel caso doveste incappare in uno dei gruppi citati, non esitate a segnalarlo.