L’operatore virtuale Spusu ha recentemente annunciato la posticipazione del proprio lancio a causa dell’attuale emergenza coronavirus in Italia, e nel mondo. Il nuovo operatore avrebbe dovuto fare il suo debutto nel primo trimestre del 2020.

Dunque la data è slittata, anche se comunque Spusu è stato confermato come nuovo operatore e arriverà prima della fine dell’anno. Scopriamo insieme alcuni dettagli del nuovo operatore.

 

Spusu rinvia il proprio lancio a data da destinarsi

L’operatore non ha fornito ulteriori dettagli, ma ha reso noto che sta continuando a lavorare con i propri partner commerciali per il lancio nel secondo trimestre dell’anno. L’Amministratore Delegato dell’operatore, Karl Katzbauer, ha deciso di spendere qualche parola sulla situazione attuale.

Quest’ultimo ha commentato così la scelta di posticipare il lancio in Italia: “Crediamo nell’Italia e nella capacità di risollevare insieme l’economia. Noi vogliamo farlo da subito. Il cuore del nostro business sono le persone ed è necessario assicurare la ripresa economica del Paese. Abbiamo infatti già iniziato con la ricerca del personale che farà parte del nostro servizio clienti“.

Katzbauer fa ovviamente riferimento ai recenti annunci per offerte di lavoro nel ruolo di addetti al consumer service, che l’operatore austriaco ha già pubblicato in alcuni portali. A riguardo l’azienda ha anche confermato che sta organizzando i primi colloqui in videoconferenza, sperando però di poter riprendere il prima possibile i colloqui nella propria sede di Milano. Per il momento del nuovo operatore non sappiamo molto, solamente che utilizza un claim formato da tre parole che, tradotte in italiano, significano Semplice, Umano e Sincero.