WhatsApp: la truffa sta colpendo le persone usando il coronavirus

Una delle situazioni che mai nessuno si sarebbe aspettato di dover vivere in un momento come questo era una quarantena causata da un virus mortale. Ovviamente di tutte le vicende che stanno riguardando il mondo in generale, ne siete tutti a conoscenza. Una delle applicazioni che riesce a rendere, anche se in maniera molto minima, tutto più “praticabile“, è WhatsApp, app di messaggistica ora come ora imprescindibile.

Sono infatti tantissime le persone costrette in casa a causa del coronavirus, il quale ha imposto una quarantena a tanti Stati del mondo. Per comunicare tra loro quindi gli utenti si servono dei mezzi principali, tra i quali figura WhatsApp come era ovvio che fosse. La nota applicazione di messaggistica sta facendo infatti gli straordinari, e senza alcun tipo di impuntamento o problema tecnico. Qualcuno però avrebbe segnalato un messaggio molto strano in chat, il quale potrebbe rivelarsi un vero e proprio pericolo.

 

WhatsApp, i truffatori sfruttano il coronavirus per ingannare gli utenti

I media italiani si stanno battendo in maniera convinta nelle ultime settimane per abbattere il fenomeno delle fake news. Inoltre in molti parlano spesso anche della presenza di alcune truffe in giro, una delle quali starebbe agendo tramite WhatsApp. Questa, presentatasi agli utenti mediante un messaggio in chat, parlerebbe di alcune donazioni per gli ospedali italiani.

In molti però, visto il periodo e soprattutto visto che avevano già fatto qualche donazione, hanno confrontato il codice IBAN contenuto nel messaggio con quello sul sito ufficiale preposto alle donazioni. Da lì hanno scoperto che si trattava di una vera e propria truffa, visto che tale codice IBAN è stato smentito anche dagli enti ospedalieri stessi.