batterie auto elettriche

Molte aziende sono impegnate da diversi anni nella ricerca di energia pulita, soprattutto per quanto riguarda il settore automobilistico. L’elettrico è la soluzione su cui tanti stanno investendo per mettere al bando benzina e gasolio. I ricercatori del Samsung Advanced Institute of Tecnology (SAIT) e del Samsung R&D Institute Japan (SRJ), hanno pubblicato il loro ultimo lavoro; una batteria a stato solido in grado di percorrere 800 km e può arrivare a subire circa 1000 ricariche.

La peculiarità di questo prototipo consiste nell’essere stato già testato e realizzato, non è quindi il solito studio solo idealizzato e in fase di realizzazione. Un altro punto di forza davvero notevole riguarda le dimensioni di queste batterie per auto. Sono più piccole del 50% rispetto alle tradizionali batterie agli ioni di litio.

Come funzionano le batterie a stato solido

Nelle batterie tradizionali, non allo stato solido quindi, è presente un elottrolita liquido che muove la corrente elettrica dal polo positivo a quello negativo e viceversa trasportando, di fatto, ioni di litio (quindi cariche di energia) da un polo all’altro. Nelle batterie allo stato solido invece, l’elettrolita non sarà più un liquido ma solido. Questo garantisce due grandi vantaggi; creare batterie più compatte e nello stesso tempo capaci di accumulare molta più energia.

Questo tipo di batterie saranno senza dubbio il futuro, gli esperti stanno cercando le ultime soluzioni a piccoli problemi ancora presenti. Per esempio il polo negativo metallico, che in alcuni casi può creare cristalli a forma di ago in grado di danneggiare l’intero apparato. Siamo sicuri che ultimate le ricerche e limati gli ultimi difetti, questa invenzione porterà una rivoluzione nel mondo delle auto elettriche.

Tiziano Biancolillo
Laureato in Lettere, iscritto all’albo Nazionale dei Giornalisti dal 2005. Nonostante gli studi classici e la pubblicazione di un romanzo di narrativa, nutre da sempre una grande passione per l’innovazione e la tecnologia.