Bollo Auto e Canone RAIBollo Auto e canone RAI sono l’esempio perfetto di come uno Stato possa deliberatamente decidere di mantenere in piedi l’economia speculando sulle tasche dei cittadini. Questa è l’opinione comune a molti che hanno deciso di prendere posizione contro un regime finanziario ingiusto che garantisce alle amministrazioni locali e nazionali ampi margini di guadagno.

Nel corso del 2019 il numero di immatricolazioni auto è cresciuto al punto da garantire un introito netto di 6 miliardi di euro. Allo stesso modo l’abbonamento TV ha registrato un netto rialzo per numero di utenti, tanto da portare l’asticella delle entrata a quota 1.5 miliardi di euro per un totale complessivo di oltre 7,5 miliardi di euro. Una cifra impressionante che pare nemmeno il Coronavirus e tutte le fake news del periodo possano sgominare.

In Italia esiste una sola eccezione valida per esentarsi dal pagamento delle imposte. Si parla del solo canone TV mentre per la tassa di possesso del veicolo resta ferma l’ipotesi iniziale di prevedere il pagamento annuale sulla base delle caratteristiche del veicolo. Ecco la novità.

 

Bollo auto a pagamento, canone RAI GRATIS per alcuni italiani

Non è facile avere la TV Gratis per i canali RAI. Anticipando che in caso di mancata presentazione delle domande per tempo non si ottiene alcun rimborso, diciamo che il regime di esenzione totale si ottiene soltanto nel caso in cui sussistano TUTTE queste condizioni:

  • utente over 75
  • reddito annuale inferiore a 7.000 euro annui (da comprovare con certificazione ufficiale)

In tutti gli altri casi (tranne uno) si continua a pagare come da programma. Quando possiamo non pagare se non possediamo i predetti requisiti? Solo nel caso in cui si dichiari il mancato possesso di un apparecchio radiotelevisivo in casa. Per ottenere tutto questo occorre potarsi sul sito ufficiale dell’Agenzia delle Entrate e scaricare il modulo apposito da presentare presso gli Uffici di competenza.