Home News Facebook: un bug ha causato problemi al social network

Facebook: un bug ha causato problemi al social network

Un bug all'interno del sistema antispam avrebbe contrassegnato informazioni che risultavano verificate sul coronavirus come spam

Facebook

Facebook è stato veloce a dire che avrebbe combattuto la disinformazione sul coronavirus, ma ieri uno strumento importante è sembrato andare in tilt. Gli utenti hanno riferito che Facebook stava contrassegnando i post con informazioni e articoli legittimi sul coronavirus come spam. Secondo The Verge, Facebook ha risolto il problema e ripristinato i post che erano stati rimossi in modo errato, ma questo è un grave problema in un momento in cui così tante persone sono alla ricerca di informazioni accurate sul coronavirus e COVID-19.

 

Facebook: la colpa sarebbe di un bug nel sistema antispam

Secondo Guy Rosen, vice presidente per l’integrità di Facebook, il problema era dovuto a un bug in un sistema antispam. Non ha avuto a che fare con il fatto che la società si appoggia maggiormente ai suoi sistemi di apprendimento automatico per la moderazione dei contenuti, una strategia a cui Google ha fatto ricorso. Apparentemente, il bug ha rimosso anche i post che non parlano del coronavirus. Ristabilire le cose tempestivamente era la cosa da fare.

Mentre la pandemia continua, combattere la disinformazione sarà una sfida ancora più grande di quanto non sia normalmente. Facebook ha già offerto annunci gratuiti a fonti affidabili come l’Organizzazione mondiale della sanità e annunci vietati che promuovono false “cure”. Google ha un approccio multiforme e Apple sta rifiutando le app che parlano del coronavirus per limitare la disinformazione. Questi sforzi sono necessari, ma potrebbero essere minati da bug come quello che il social network ha appena riscontrato.