IPTV: tre utenti multati per migliaia di euro, i rischi di Sky e DAZN

Utilizzando l’IPTV molti utenti non si rendono conto di minare pesantemente il lavoro di tantissimi licenziatari che ogni giorno creano contenuti esclusivi. Questa attitudine sembra ormai diventata la normalità, soprattutto tra gli utenti italiani.

Infatti in molti si giustificano affermando che scelgono tale servizio per risparmiare in confronto ai classici abbonamenti. Questi, a detta loro troppo costosi, vengono infatti ripresi proprio dalla pirateria che con l’IPTV riesce dunque a ritrasmettere il tutto per pochi euro. Il noto servizio illegale attualmente conta milioni di utenti nel mondo, tutti pronti ad infrangere la legge pur di non avere a che fare con prezzi regolari. Ora come ora però bisogna fare attente riflessioni, soprattutto dal punto di vista etico; le grandi aziende come Sky e DAZN potrebbero presto cadere in una profonda crisi. Se gli abbonamenti all’IPTV dovessero crescere ulteriormente, tutto ciò potrebbe comportare grande difficoltà nella creazione di contenuti e nelle proposte giornaliere nei palinsesti della TV a pagamento. Proprio per evitare tale eventualità, la Guardia di Finanza sta intensificando i controlli, beccando anche diversi furbetti in giro.

Per avere le migliori offerte di Amazon con tanti codici sconto, ecco il nostro canale Telegram ufficiale. Clicca qui per entrare.

 

IPTV: ora rischiate grosso con le multe, ecco a quanto ammonta ogni sanzione

Alcuni utenti si sono visti improvvisamente rifilare una multa: questa, dal valore che può variare da 2000 fino a 25.000 euro. A beccare le sanzioni maggiori sono ovviamente gli esercizi commerciali, ma una multa da migliaia di euro di certo non è una passeggiata per nessuno.