chrome-google-broswer-sicurezza-hacker-pubblicità-componenti-aggiuntivi

Google sta lavorando senza sosta per rimuovere quei fastidiosi annunci pubblicitari che compaiono durante la navigazione di un sito Web. Il prossimo piano della società è quello di bloccare le pubblicità video invadenti che interrompono l’esperienza di navigazione per renderla più fluida e meno noiosa. 

Chrome è noto per utilizzare una grande quantità di RAM, rallentando le prestazioni, ma non è l’unica ragione per cui le pagine si caricano lentamente; a volte una seria dose di annunci può essere un problema, quindi Google ha buone ragioni per rimuovere i più invadenti.

Google Chrome bloccherà gli annunci video fastidiosi

Come spiega 9to5Google, i nuovi standard si applicheranno a tre dei tipi di ads. Uno di questi si riferisce agli spot pubblicitari, di durata superiore a 31 secondi, riprodotti prima di un video e che non possono essere ignorati. Saranno bloccati tutti gli annunci che occupano una parte del 30%, o coprono oltre il 20%, la riproduzione di un video o di una serie di immagini.

Per quanto riguarda YouTube, Google afferma che esaminerà il sito per assicurarsi che non stia violando le proprie regole. In passato, Google ha già sperimentato un blocco degli annunci che impediva la pubblicazione di quei banner che mettono a dura prova le risorse del sistema. La società concesse ai proprietari dei siti Web quattro mesi per conformarsi alle sue norme.

Se questo sistema si rivelasse molto utile, Google potrebbe scegliere di condividere la funzione con Edge che ora utilizza lo stesso motore di Chrome. Microsoft ha già condiviso parte della sua tecnologia con Google per migliorare Chrome, ed è probabile che alcune idee arrivino anche dall’altra parte.