amazon prime video

Dopo avervi parlato di Netflix oggi affrontiamo il tema Amazon Prime Video, soprattutto in relazione alle prossime mosse del servizio di streaming che dal mese di gennaio 2020 in poi lancerà tantissimi nuovi contenuti. In particolare, guardiamo al palinsesto di 5 nuove produzioni molto attese da tutti gli utenti abbonati al servizio, che insieme al bouquet di programmi con le nuove stagioni in arrivo andrà a comporre un’offerta molto ricca (anche se ancora non al pari di Netflix).

Partiamo con commentare il macabro “13 Peccati”, una produzione incentrata sul racconto delle disavventure di uomo apparentemente insignificante del venditore Elliot Brindle. Quando viene licenziato all’alba e sembra tutto finito, la vita dell’uomo viene stravolta da una chiamata di un interlocutore sconosciuto che gli proporrà di partecipare ad un gioco pericoloso ma molto redditizio. Ma il gioco psicologico tra Brindle e l’uomo misterioso volgerà presto in un thriller a tinte horror.

Un’altra produzione molto attesa è “Killzone – Ai confini della giustizia”. Si parla di uomo di nome Chatchai, una guardia carceraria in Thailandia, il quale ha una figlia molto malata che necessita di un donatore compatibile in pochissimo tempo. Chatchai scopre che in carcere è arrivato un trafficante di organi che potrebbe fare al caso suo. Come si comporterà l’uomo di fronte all’idea di violare la legge pur di salvare la propria figlia?

 

Amazon Prime Video sfida Netflix con tante novità e nuove Serie TV

A fine gennaio arriveranno gli episodi dell’attesissima serie “Star Trek: Picard“, laddove il celebre Patrick Stewart tornerà a indossare nuovamente i panni del comandante Jean-Luc Picard, già interpretato per sette stagioni in “Star Trek: Next Generation”. La serie riparte da dove ci eravamo lasciati nel continuum originale e prosegue le vicende di Picard mostrando un nuovo capitolo della sua vita.

Sempre a gennaio è arrivato “Treadstone“, una serie ambientata nell’universo narrativo di Jason Bourne, di cui è stato raccontato quasi tutto. Questa operazione con il nome stesso che indica la tematica fu originalmente citata durante i film con Matt Damon, ma stavolta  conosciamo come sia stato possibile modificare i comportamenti delle reclute al fine di trasformarle in assassini infallibili e spietati.

Infine chiudiamo con “The Walking Dead: World Beyond”, il secondo spin-off della serie che ha ricevuto un successo planetario da parte del pubblico. Dopo Fear The Walking Dead, questo spin-off è tra le novità assolute di Amazon Prime Video 2020. e vedrà protagoniste due ragazze. Lo sfondo è il racconto della vita della prima generazione di persone nate dopo la comparsa degli zombie, in un mondo ormai devastato.