Canone rai

Il Canone Rai risulta essere, ancora oggi, il punto focale di molti dibattiti. La popolazione italiana ha opinioni diverse n merito a questa imposta sulla televisione, ma senza ombra di dubbio, sono diversi o cittadini che la vorrebbero vedere abolire. Seppure nel corso degli anni siano state diverse le mosse e le petizioni avanzate con lo scopo di queta finalità, ad oggi il Canone Rai è rimasto immutato e impagabile solo per alcune piccole esenzioni in cui ben pochi cittadino rientrano.

Ciò che è rimasto fedele, invece, è il sentimento di disprezzo verso l’imposta, il quale è stato catturato dai cybercriminali che, subito pronti, hanno dato il via ad una nuova truffa.

Canone Rai: attenzione a chi offre rimborsi via posta elettronica

Una serie di email ha costellato le poste elettroniche di svariati cittadini con un solo intento apparente: quello di offrire un rimborso inerente al Canone Rai. Tutto ciò troverebbe la sua ragione d’esistere nell’abolizione della suddetta imposta, ma purtroppo di tale notizia non ne è a conoscenza alcuno vista la sua falsità.

In ogni caso, vista la portata di questa operazione di phishing noi rinnoviamo l’invito a prestare particolare attenzione poiché per poter trarre maggiori benefici, i cybercriminali hanno inserito in email anche una copia del portale dell’Agenzia delle Entrate. Come sempre, d’altronde, sono due i consigli da seguire alla ricezione di email sospette:

  1. Non aprire mai i collegamenti senza aver fatto delle ricerche;
  2. Controllare sempre il mittente del messaggio: dietro un indirizzo email si nascondono molteplici verità.