esenzione canone della RAI

Da decenni, ormai, il Canone Rai rappresenta forse l’imposta più odiata da tutti i cittadini Italiani. Negli ultimi anni, infatti, centinaia di migliaia di Italiani hanno espresso fortemente il loro dissenso, richiedendo di fatto l’abolizione dell’intera tassa che, purtroppo, non è mai arrivata.

Diventato quindi un argomento scottante nella nostra penisola, il canone Rai si è trasformato in un strumento per truffatori i quali stanno mettendo a segno centinaia di truffe molto pericolose. Stando a quanto riscontrato, infatti, i truffatori hanno già colpito molteplici consumatori Italiani, svuotando per intero i loro conti correnti. Scopriamo di seguito maggiori dettagli e come difendersi.

Truffa Canone Rai: ecco come difendersi dai falsi rimborsi

A quanto pare, quindi, nelle ultime settimane una nuova truffa relativa al Canone Rai si sta diffondendo fra i consumatori di tutta Italia. Quest’ultima sembra essere molto più astuta del previsto tant’è che ogni giorno attira migliaia di utenti attraverso l’annuncio di un falso rimborso. Secondo quanto dichiarato dalle vittime del raggiro, quindi, i truffatori, attraverso una mail completamente falsa, avvertono l’utente di un’ipotetica abolizione della tessa e, per questo motivo, il Governo Italiano ha deciso di effettuare un rimborso totale della tassa televisiva.

Ovviamente nulla di tutto ciò risulta essere vero poiché, in realtà, lo scopo del messaggio è quello di spingere l’utente a cliccare sul link presente nella mail che, anziché indirizzare la vittima sul sito dell’Agenzia delle Entrate, rappresenta un vero e proprio tentativo di phishing delle coordinate bancarie. Diffidate sempre da tali email, soprattutto quando le notizie promettono soldi indietro e abolizioni mai confermate da fonti sicure e autorevoli.