Quella delle rimodulazioni è diventata ormai (e purtroppo) una pratica molto comune tra gli Operatori telefonici, che scelgono di aumentare il canone mensile di alcune offerte per poter continuare a garantire la qualità del servizio.

Negli ultimi mesi abbiamo visto lievitare i prezzi di numerose offerte. Alcune delle offerte coinvolte dalle rimodulazioni telefoniche sono state Internet Unlimited+ di Vodafone, che a partire dallo scorso 8 Dicembre ha subito un aumento di 2,99 euro al mese, ed alcune offerte Fastweb per la telefonia mobile, che a partire dallo scorso 11 Dicembre hanno subito un aumento il cui importo non è ancora chiaro e potrebbe variare in base all’utente.

I clienti Vodafone e Fastweb coinvolti dalle rimodulazioni hanno potuto esercitare il diritto di recesso o passare ad altro Operatore telefonico gratuitamente, senza subire penali o costi di disattivazione del servizio.

Wind, aumenti in arrivo per il prossimo anno

Purtroppo, però, le brutte notizie non finiscono qui. Anche per il mese di Gennaio, infatti, sono previsti dei nuovi aumenti. Le rimodulazioni in questione coinvolgono questa volta alcuni clienti Wind di linea fissa ed hanno a che fare con il passaggio alla fatturazione mensile. Coloro che hanno scelto di ricevere la fattura con bollettino postale subiranno un aumento in bolletta di 2 euro al mese, per cui dovranno prevedere un aumento totale di 24 euro all’anno.

Inoltre, tutti gli abbonamenti Internet e di telefonia fissa (eccetto Fibra 1000) subiranno un aumento di 2 euro al mese. Anche in questo caso, comunque, è possibile esercitare il diritto di recesso e passare ad altro Operatore telefonico a costo zero.