Vivaldi, browser, chrome, google, chromium

A partire dal 19 dicembre, Vivaldi Technologies ha pubblicato la nuova versione 2.10 del browser web Vivaldi. Il browser è compatibile per tutti i principali sistemi operativi desktop come Windows, macOS e Linux e punta a migliorare ulteriormente la sicurezza online.

Il cambiamento più grande introdotto dalla versione 2.10 di Vivaldi è la modifica della UA (User Agent) string, una linea di codice che stravolge l’usabilità del browser stesso. Infatti Vivaldi è un browser basato sul progetto Chromium e in linea di principio avrebbe dovuto riconoscere nello stesso modo di Chrome.

Questo però non avveniva, in quanto quando i siti non appena rilevavano una UA non identificata. L’accesso alle pagine era bloccato in quanto i siti etichettavano il browser come non affidabile. Il nuovo aggiornamento va a risolvere questo errore e quindi il browser sarà riconosciuto come valido e non ci saranno più problemi di compatibilità su siti come Google Docs o Netflix.

Per maggiori informazioni a riguardo dei cambiamenti tecnici introdotti dalla società, è possibile vedere il seguente video dedicato alle UA, realizzato dal QA Lead di Vivaldi, Ruarí Ødegaard.

Tra le novità di Vivaldi 2.10 c’è anche l’arrivo di una nuova personalizzazione dei temi per adattarsi al tema in uso dal sistema operativo. Il browser quindi potrà cambiare la combinazione dei colori per un tema chiaro o scuro a seconda delle necessità. Non mancano anche una serie di cambiamenti minori anche per quanto riguarda la barra degli indirizzi e i Quick Commands.

Per provare tutte le novità introdotte da Vivaldi 2.10 è possibile scaricare il browser direttamente dalla pagina ufficiale disponibile a questo indirizzo.