Alexa, il dispositivo targato Amazon, sta rendendo la nostra abitazione sempre più smart è ora capace di simulare le emozioni umane. Essa non è solo sveglia, assistente allo shopping ma ora diventa sempre più parte di noi imitando quello che noi umani proviamo quotidianamente.

Alexa: le emozioni diventano tech

Coloro che si occupano della programmazione di Alexa, ovvero i programmatori, hanno deciso di intraprendere la strada dell’umano sul dispositivo più amato del mondo. Piano piano si sta cercando di far ‘’imparare’’ ad Alexa alcune emozioni basilari, garantendo un risultato eccellente, quasi empatico, che però occuperà ancora un bel pò di tempo.

Una caratteristica quasi emotiva nel tono della nostra Alexa  sarà riprodotto quando risponderà ad una nostra domanda, come ad esempio allegria, fastidio, rabbia ed eccitazione. Dipende ovviamente quale sarà in contenuto della domanda e lei in contemporanea elaborerà la riposta e l’emozione da associare.

Ovviamente si tratta di una stil che di certo non è che vada a rivoluzionare nella parte gestionale e tecnica la nostra giornata ma sicuramente permette quasi di esser in compagnia di un umano quando siamo nella nostra abitazione.

In prova in pochissimi paesi, e molti utenti si definiscono del 40% più soddisfati della comunicazione con il loro dispositivo, andando a percepire quasi più coerente e reale la comunicazione con Alexa.

Durante il Black Friday e Cyber Monday, questo dispositivo è stato messo ad un prezzo veramente bassissimo che ha permesso di registrare una rapida impennata di acquisti per milioni di pezzi.