Secondo indiscrezioni affermate all’inizio di quest’anno, Wind Tre aveva intenzione di lanciare la nuova e potente rete entro la fine dell’anno 2019 ma ora spunta una nuova data che lascia trapelare anche un inaspettato collaboratore.

Wind Tre: spunta un infiltrato

Secondo l’accordo stabilito da Fastweb e Wind-Tre la gestione della rete 5G spetterà proprio al connubio dei due operatori, ora fusi ma comunque indipendenti nelle loro gestioni aziendali. Nel dettaglio, poi, la rete 5G includerà microcelle e siti connessi mediante la fibra del gigante Fastweb. Lo scopo è quello di raggiungere entro il 2026 il più possibile della popolazione. Quali sono i dettagli di questo accordo?

Wind-Tre si prende l’incarico di prendere gradualmente Fastweb sulla propria rete 4G, e tale processo avverrà mediante servizi di roaming grazie ai quali si avrà un ampliamento a livello nazionale sulla copertura.

Fastweb, dal canto suo metterà l’accesso wholesale della propria rete FTTC e FTTH al suo nuovo partner. In questo modo darà a Wind-Tre la possibilità di espandere la connessione a banda ultralarga.

Questa novità arriva dopo l’accordo avvenuto poco tempo fa tra Telecom e Vodafone per cui a breve nasceranno due grandi poli che si concentreranno sull’espansione di nuove tecnologie mobile che comportano un fantastico ampliamento della fibra. Sembra essersi aperta una guerra a gruppi sull’ottenimento della fibra e del 5G, su chi otterrà quello più potente.

L’Amministratore Delegato della Fastweb, afferma che si realizzerà la migliore rete 5G e si concretizzerà l’ambizione da parte dell’azienda di dare la miglior rete possibile ai clienti sia a spasso che dentro casa.