wifi, 5G

Il 5G è pressoché in dirittura d’arrivo: manca davvero poco tempo all’accensione delle antenne che consentiranno agli utenti di iniziare ad utilizzare questo nuovo standard, ma nonostante ciò il circolare di notizie false o gonfiate non si è arrestato. Tra le ultime inchieste nate online vi è la preoccupazione che presto il WiFi possa sparire a causa dell’Internet of Things. Sarà forse vero? Beh, di punti a favore, secondo diverse persone, ve ne sono parecchi, ma la realtà dei fatti cosa espone?

WiFi e 5G: destinati a scontrarsi o a coesistere?

L’implementazione del 5G non cambierà il mondo da un giorno all’altro. Riguardo a questo nuovo standard per le connessioni mobili se ne sono sentite una più grossa dell’altra ebbene: quella del WiFi in fase di remissione è un’altra tra le tante. Sebbene grazie a questa nuova tecnologia potranno essere esplorate molteplici applicazioni, non tutto il mondo si adatterà ad esso per diverso tempo.

Per l’utilizzo del 5G, ricordiamo sempre che ogni utente dovrà possedere dei dispositivi idonei a recepire le frequenze di quest’ultimo: in caso contrario non si potrà beneficiare della nuova connessione. Come ci si può immaginare, accostando per un secondo il fattore “implementazione lenta“, quindi, non tutti i consumatori del mondo saranno interessati ad utilizzare questo nuovo standard in tempi stretti. Oltretutto, essendo una tecnologia nuova, tra i diversi stage di adattamento e i diversi tempi di accensione, la garanzia di un servizio fluido e sempre in linea non potrebbe essere così scontata come auspicato. In ogni caso, quindi, il 5G ed il WiFi saranno destinati a coesistere per diverso tempo.