E’ notizia di questi giorni l’arrivo di e-mail inviate a nome dell’Agenzia delle Entrate che comunicano un rimborso del canone tv Rai. Ovviamente il tutto è da considerare falso, in quanto è l’ennesimo tentativo di truffa a danno dei poveri cittadini.

Il rimborso del Canone Rai: attenzione alla truffa

L’Agenzia delle Entrate raccomanda di eliminare l’email senza aprirla. Negli ultimi giorni, si chiarisce ancora, sono state inviate e segnalate delle false e-mail che sembrano arrivare dall’assistenza servizi telematici dell’Agenzia, ma in realtà inviate da un indirizzo falsificato e dunque non di responsabilità della stessa.

L’oggetto della mail è “Re: Rimborso Rai – A8005W”, ma può variare di poco ma sempre riportando riferimenti simili, mentre nel testo del messaggio di posta elettronica si comunica la richiesta di pagamento di un parziale rimborso del canone RAI per un costo di 14,90 euro, che può anch’esso modificarsi.

In sostanza, viene caricato l’URL:

www[.]area-inviotelematico[.]info/caricamento/in_corso/attendi/attendi[.]html

In realtà, dall’analisi del codice HTML si scopre che si tratta di un semplice reindirizzamento  verso un’altra pagina.

Dopo pochi secondi di attesa, dopo il click, che ovviamente vi comunichiamo di non effettuare, viene compiuto un nuovo redirect alla pagina truffa vera e propria contenente il modulo per la richiesta del rimborso del canone RAI.

Nella realizzazione di questa pagina, gli hacker hanno utilizzato i loghi originali di alcuni fornitori di servizi finanziari e il simbolo dell’Agenzia delle Entrate in maniera veramente eccellente per trarre in inganno l’ignara vittima. Non compilate il form, poiché una volta concessi i dati, verrà attivato un prelievo che è di gran lunga superiore di quello comunicato, anche se falso.