schede Sim Clonate truffe SIM Swap Scam

Nel mondo del web, ormai,  capita spesso di imbattersi in diversi tipi di truffe come ad esempio quelle telefoniche, quelle bancarie e quelle relative al Phishing che, ogni giorno, colpiscono centinaia e centinaia di utenti. Ad oggi, infatti, le principali prede dei truffatori sono i clienti di Tim, Wind, tre e Vodafone che al loro risveglio si ritrovano con il credito residuo completamente azzerato. Tutto ciò è dovuto ad una truffa che nelle ultime settimane ha già colpito migliaia di consumatori.

Secondo il recente report degli esperti i Cyber criminali, grazie alle informazioni lasciate dagli utenti sui propri profili social, riescono facilmente a clonare la Sim delle vittime designate. Si tratta infatti della classica truffa che colpisce le Sim ma, in questo caso, attraverso le linee telefoniche clonate i tuffatori hanno la possibilità di accedere ai conti bancari degli utenti truffati. Scopriamo di seguito maggiori dettagli a riguardo. 

SIM Swap Scam: ecco come funziona la truffa delle Sim clonate

Anche se l’intero processo di clonazione di una Sim risulta essere abbastanza lungo e complesso, i Cyber criminali non si perdono di certo d’animo. Dopo aver raccolto il maggior numero di informazioni attraverso i profili social delle vittime, questi ultimi avviano una pratica per lo smarrimento della Sim. Una volta ricevuta la nuova Sim a casa, quindi, attraverso il numero certificato dell’utente truffato, i malintenzionati riescono a richiedere una password temporanea per accedere alla pagina di home banking. 

Fortunatamente, però, difendersi da queste truffe è abbastanza facile. Nel momento in cui il tuffatore attiva la SIM clonata, infatti, la vostra verrà immediatamente disattivata. A quel punto, quindi, l’unica cosa da fare è contattare immediatamente il proprio operatore e la propria banca cosi da bloccare qualsiasi operazione non autorizzata.