Facebook

Da molto tempo si parla delle prossime elezioni presidenziali americane, anche se manca più di un anno all’evento. Le elezioni americane fanno preoccupare soprattutto i social network tipo Facebook, dove la disinformazione dilaga senza sosta.

Per questo motivo la piattaforma di Mark Zuckerberg ha presentato un piano con il quale ha intenzione di proteggere le prossime elezioni dalle fake news. Scopriamo insieme il piano nei dettagli.

 

Facebook vuole bloccare la disinformazione in vista delle elezioni americane

Il colosso di Menlo Park ha deciso di svelare il proprio piano per proteggere le prossime elezioni presidenziali americane, che si terranno tra poco più di un anno. Il gigante dei social network ha intenzione di aumentare la trasparenza, indicando chiaramente chi controlla le pagine politiche o le pagine dei media statali. Vi ricordo che la piattaforma in questione ha deciso, contrariamente alla scelta di Twitter, di non bloccare le pubblicità elettorali sulla propria piattaforma, quindi la protezione dovrà essere garantita.

Il gruppo di Mark Zuckerberg ha affermato: “Abbiamo la responsabilità di fermare ogni abuso e interferenza sulla nostra piattaforma“. In vista delle elezioni, anche gli articoli o i video classificati come “false informazioni” dai giornalisti indipendenti, saranno segnalati meglio. La piattaforma non ha alcuna intenzione di essere utilizzata per interferire nella politica e nelle democrazie mondiali, soprattutto dopo il Russiagate e di quanto avvenuto durante le elezioni presidenziali americane nello scorso 2016.

Il social ha lanciato un nuovo strumento di sicurezza chiamato Protect e sta al momento monitorando i profili di tutti i candidati e del loro staff, che potrebbero essere vittima di hacker o di attacchi degli oppositori. Una volta iscritti a questo progetto, nel caso in cui la piattaforma rilevi un attacco, potrà esaminare e proteggere anche gli account collegati. Speriamo quindi che durante le prossime elezioni non circoleranno notizie false.