costo cambio SIM clonate

Una nuova truffa ha invaso le linee telefoniche degli italiani, mettendo questi ultimi in pericolo sotto diversi punti di vista. Denominata “SIM Swap Scam“, l’ultima truffa diffusa a macchia d’olio su tutto il territorio nazionale ha coinvolto le card telefoniche di TIM, Wind Tre e Vodafone, ma purtroppo la vicenda non termina qui.

I cybercriminali hanno ben capito che per truffare grandi somme il phishing e lo smishing non sono più ottimali, soprattutto da quanto gli istituti bancari hanno introdotto come sistema di sicurezza il mobile token. Proprio per tale motivo, i cirminali del web hanno pensato bene di agire direttamente e attraverso i numeri sui quali questo ultimo è attivato, così da bypassare il problema e portare a termine i loro malevoli piani.

SIM clonate: ecco come funziona l’ultima truffa

Stando a quanto riportato, la truffa delle SIM clonate si articola secondo diverse fasi che si concretizzano con l’invio di un modulo per la richiesta di un duplicato a Tim, Wind Tre o Vodafone. Come ci si può immaginare, affinché gli operatori nazionali possano procedere, essi richiedono informazioni strettamente personali che solo gli utenti intestatari dovrebbero possedere.

Purtroppo, conoscere tutto di una persona è diventato sempre più facile oramai: con l’avvento dei social network molte persone hanno trascurato la loro privacy pur di condividere con amici ed estranei sempre più informazioni private e personali. Proprio grazie a questo fenomeno la truffa delle SIM clonate è stata resa possibile ed accorgersene in tempo è pressoché impossibile.

Prestate bene attenzione, quindi, a cosa condividete online e soprattutto con chi.