4G-falla

Dal prossimo anno, con l’arrivo del 5G, verranno introdotte nel nostro paese molteplici innovazioni tecnologiche, come l’Internet of Things e tante altre, che permetteranno a tutti i cittadini Italiani di tornare finalmente in sicurezza. Per chi non ne fosse ancora conoscenza, infatti, di recente alcuni ricercatori di fama mondiale hanno scovato all’interno del 4G una gravissima falla di sicurezza che, anche in questo momento, sta compromettendo l’integrità dei dati personali di milioni e milioni di consumatori. In particolare, nel nostro paese, centinaia di migliaia di clienti Tim, Wind, Tre, Vodafone e Iliad rischiano ogni giorno di subire, da un momento all’altro, attacchi informatici sul proprio smartphone. A quanto pare, infatti, attraverso questa falla i Cyber Criminali possono facilmente spiare i messaggi di WhatsApp delle vittime. Scopriamo quindi di seguito cosa sta succedendo.

Falla 4G: ecco come difendersi dagli attacchi informatici

Ancora oggi sono migliaia gli utenti che pensano si tratti di una fake news studiata dagli operatori telefonici di tutto il mondo per spingere i clienti a migrare verso il 5G. In realtà, però, dopo un lungo studio condotto dai maggiori esperti del settore è stato dimostrato che la falla esiste realmente ed è anche abbastanza pericolosa. Stando a quanto emerso dello studio, quindi, la falla sembrerebbe pare essere diffusa in ben tre protocolli diversi e radicata alla base estrema del 4G. 

Ciò implica che, almeno per il momento, l’unica soluzione valida per tornare in sicurezza è quella di passare al 5G. Ricordiamo infatti che, ad oggi, utilizzando il 4G si rischia di compromettere i propri dati sensibili.