Google ha dichiarato che sta tentando di risolvere un problema di sicurezza rilevato nel sistema per il riconoscimento facciale presente nei Google Pixel 4, il nuovissimo smartphone che deve ancora essere rilasciato.

L’aggiornamento richiederà agli utenti di avere gli occhi aperti quando lo sbloccano. L’obiettivo è evitare problemi con il corretto funzionamento del meccanismo. Pare infatti che il sistema utilizzato potrebbe essere poco sicuro, permettendo facilmente di raggirare il dispositivo e sbloccarlo. Questo in risposta alla preoccupazione dei primi tester del nuovo smartphone. Infatti, è emerso che ci sono complicazioni soprattutto se si hanno gli occhi chiusi.

Google inizialmente ha risposto affermando che la funzionalità soddisfaceva i requisiti di sicurezza. L’azienda ha dichiarato che avrebbe “migliorato il riconoscimento facciale nel tempo“. Ora il colosso della tecnologia ha deciso di dedicarsi maggiormente a questo bug e prendere le giuste precauzioni senza aspettare. “Abbiamo lavorato su un’opzione per consentire agli utenti di aprire gli occhi per sbloccare il telefono. Sarà disponibile con un aggiornamento software nei prossimi mesi”, ha detto un portavoce dell’azienda.

Bug per il riconoscimento facciale utilizzato sui Google Pixel 4, l’azienda sta cercando di risolvere il problema

Google Pixel 4 è così veloce e intelligente che dimentichi quanto sia spettacolare. “Nel frattempo, se gli utenti dei Pixel 4 sono preoccupati che qualcuno possa prendere il proprio smartphone e provare a sbloccarlo mentre gli occhi sono chiusi, possono attivare una funzione di sicurezza aggiuntiva. Infatti, si può richiedere un pin, una sequenza o una password per lo sblocco successivo”.

Pixel 4 è il primo della gamma di smartphone di Google a utilizzare le misure di sicurezza con riconoscimento facciale, in seguito ad Apple che ha introdotto tale funzionalità su iPhone nel 2017. Il sistema per sbloccare il cellulare con Face ID di Apple richiede che gli occhi dell’utente siano aperti e che possano guardare direttamente nella fotocamera. I dispositivi Pixel precedenti utilizzavano il blocco delle impronte digitali, ma ora stanno utilizzando questo nuovo sistema. Si spera che non ci saranno realmente delle complicazioni.