canone rai

Da tantissimi anni gli italiani combattono contro lo Stato italiano per eliminare in modo definitivo la tassa del Canone Rai; per moltissimi utenti si tratta di una tassa completamente inutile e per questo motivo se da sempre cercano di deviare il suo costo.

Se fino a qualche anno fa era possibile sorvolare sul suo costo evitandolo completamente, dal 2016 non è più così. Lo Stato, infatti, ha deciso di combattere una volta per tutte l’evasione fiscale e tutti i suoi evasori inserendo il costo del Canone Rai insieme a quello della bolletta della luce elettrica; in questo modo, gli italiani sono costretti a pagare questa tassa quando vanno a saldare la loro bolletta della luce.

Secondo ricerche online però, ci sono tanti individui che possono valersi del diritto di non sostenere mai il costo del Canone Rai; ecco di cosa si tratta.

Ecco come non pagare mai più il costo del Canone Rai

I consumatori che non devono obbligatoriamente sostenere la spesa del Canone Rai sono i seguenti:

  • I funzionari di un’organizzazione internazionale.
  • Coloro che hanno un’età uguale o superiore ai settantacinque anni e un reddito non superiore a 6.713,98 euro.
  • I funzionari o gli impiegati consolari (art. 49 della Convenzione di Vienna del ventiquattro aprile 1963).
  • I militari di cittadinanza non italiana e/o che fanno parte del personale civile non residente in Italia di cittadinanza non italiana appartenenti alle forze armate della NATO (art. 10 della Convenzione di Londra del diciannove giugno 1951).
  • Gli agenti diplomatici (art. 34 della Convenzione di Vienna del diciotto aprile 1961).