phishing email fraudolenteIl phishing, la truffa online più nota e più utilizzata dai cyber-criminali, si diffonde attraverso email fraudolente che arrivano a nome di aziende, istituti bancari e marchi conosciuti. L’intento di queste mail è quello di divulgare comunicazioni fittizie che possono ingannare gli utenti e convincerli che quanto riportato sia vero e importante così da indurli a seguire le indicazioni e i suggerimenti riportati nel messaggio. Il tutto mira poi ad accedere ai risparmi delle vittime, prosciugando carte di credito e conti correnti senza destare sospetti.

Phishing: la truffa circola attraverso email fraudolente, ecco come riconoscerle!

Riconoscere un tentativo di frode online e prevenirlo potrebbe sembrare un’operazione complicata ma, in realtà, sono sufficienti pochi accorgimenti. Tutti gli utenti, anche i meno esperti, infatti, possono identificare le email fraudolente e smascherare un tentativo di phishing poiché, pur modificando l’espediente e il mittente tramite cui si presentano, le email phishing riportano caratteristiche identiche.

Leggendo attentamente il messaggio ricevuto dai cyber-criminali è bene identificare eventuali errori grammaticali; che costituiscono una prima caratteristica non indifferente. La comunicazione riportata, poi, può essere già indicativa, infatti le classiche email fraudolente riguardano la possibilità di ricevere premi o dei problemi relativi alle carte e ai conti correnti. In tutti i casi, è presente un link o un file e l’invito ad utilizzarlo. Proprio questi ultimi sono gli strumenti che consentono ai malfattori di compiere l’inganno, poiché spediscono le vittime a pagine che pescano i dati lì inseriti.

Tenendo bene a mente questi pochi elementi è poi sufficiente procedere con l’eliminazione del messaggio. Senza i dati richiesti, senza effettuare l’accesso alla pagina suggerita e senza scaricare i file presenti, le email saranno rese innocue.