PostepayPoste Italiane si trova letteralmente sotto attacco, nell’ultimo periodo sono state registrate nuove truffe agli utenti in possesso di una carta ricaricabile PostePay; in tanti purtroppo ci sono caduti, per questo è sempre necessario prestare la massima attenzione.

Tutti i possessori di una PostePay non dovranno più rifiutare solamente i messaggi di posta elettronica, nell’ultimo periodo sono è sotto la lente d’ingrandimento anche lo smishing, abbreviativo di SMS phishing. Il meccanismo alla base della nuova truffa ai danni di Poste Italiane e di tutti i suoi correntisti resta all’incirca sempre lo stesso, ma si è spostato direttamente sugli smartphone.

 

PostePay: ecco la nuova truffa ai danni di Poste Italiane

Tutto ruota attorno all’invio di un SMS fittizio, tramite il quale il malfattore illude il consumatore di aver ricevuto una comunicazione inerente alla propria PostePay. Al suo interno è presente difatti un link da premere per teoricamente modificare la propria password o riattivare il conto corrente, NON FATELO assolutamente; in questo modo verreste indirizzati ad una finta pagina ufficiale di Poste Italiane, tramite la quale consegnereste a tutti gli effetti i dati sensibili nelle mani dei malfattori.

Leggi anche:  Postepay: la nuova truffa distrugge gli utenti ma c'è un metodo per evitarla

Per evitare qualsiasi problema dovete cancellare immediatamente l’SMS, se proprio avete dei dubbi aprite il browser e digitate il sito delle Poste a cui collegarvi, poi effettuate il login (non prima). Nel caso in cui comunque abbiate premuto il link, ricordate che non correte rischi fino a quando non avete inserito le credenziali, in quel caso cambiate subito username e password, prima che i malviventi vi svuotino il conto corrente.