Xiaomi Mi 9 Lite Xiaomi CC9

Secondo le indiscrezioni provenienti dalla Cina, sembra che il device conosciuto come Xiaomi CC9 potrebbe arrivare sui mercati internazionali con il nome di Mi A3 Pro. Tuttavia, al momento non ci sono informazioni ufficiali per quanto riguarda il lancio della variante Mi A3 Pro.

Ecco quindi che spunta un’altra ipotesi molto più concreta. Lo Xiaomi CC9 potrebbe adottare un altro nome per il lancio in alcuni mercati, tra cui anche quello Europeo. Lo smartphone potrebbe diventare il Mi 9 Lite e questo dispositivo è già comparso tra quelli ufficialmente certificati da Google. La scoperta è stata fatta da Mishaal Rahman, editor-in-chief di XDA-Developers.

La conferma che si tratta dello stesso device è legata al nome in codice dello smartphone. Nonostante il nome ufficiale è Mi 9 Lite, il nome in codice è “pyxis”, lo stesso di Xiaomi CC9. Inoltre, le specifiche tecniche indicate sono esattamente le stesse, a conferma dello scambio di nomi tra i due dispositivi.

Leggi anche:  Sony: torna il fantastico walkman, ma con Android e WiFi

Xiaomi sta puntando molto sulla famiglia Mi 9

La scelta di cambiare il nome di un dispositivo su un determinato mercato non è una novità. Infatti il produttore spesso ha effettuato dei rebranding dei propri prodotti per lanciarli su mercati diversi. In questo modo si può sfruttare la fama di una una famiglia di device per vendere un nuovo dispositivo su un mercato in cui non è molto conosciuto.

Un esempio importante di rebrand effettuato dalla stessa Xiaomi è la famiglia Redmi K20 e K20. Questi device per la vendita in Europa, sono diventati Mi 9T e 9T Pro. Non resta che attendere maggiori informazioni e forse il lancio che avverrà ad IFA 2019.