Solo pochi giorni dopo aver visto i rendering di OnePlus 7T, le specifiche del dispositivo sono state condivise da Ishan Agarwal su Twitter negli ultimi giorni. Sebbene non siamo sicuri al 100% che siano le caratteristiche definitive, sembrano piuttosto plausibili in quanto indicano componenti migliori rispetto alla generazione precedente.

Secondo il leaker Agarwal, sia il 7T che il 7T Pro dovrebbero arrivare sul mercato a breve, ossia il ​​26 settembre, o per lo meno per quanto riguarda il lancio in India. Ancora più importante, si vocifera che OnePlus 7T sia dotato dell’ultimo processore Snapdragon 855 Plus, di 8 GB di RAM, e infine di un display Super AMOLED da 6,55 pollici. Oltre ad una batteria da 3.800 mAh. Sono menzionate anche due varianti di memoria, da 128 a 256 GB.

OnePlus 7T: nuove informazioni sulle caratteristiche del dispositivo in vista del lancio ufficiale

Si dice anche che il dispositivo sia dotato di tre fotocamere posteriori, con un obiettivo principale da 48 MP e sensori aggiuntivi da 16 e 12 MP. Incluse le funzionalità per l’obiettivo grandangolare, video con funzione rallenty e Nightcscape. La fotocamera selfie, invece, dovrebbe rimanere la stessa con una risoluzione di 16 MP. Apparentemente ci saranno due varianti di colore chiamate Frosted Silver e Haze Blue. Ci sono meno dettagli riguardo al 7T Pro e alcune informazioni indicano un vecchio SoC Snapdragon 855, anche se sembra piuttosto improbabile.

Leggi anche:  OnePlus 7T e OnePlus 7T Pro: annuncio confermato per il 10 ottobre

Considerando che la versione Pro è quella potenziata rispetto al modello base, sarebbe paradossale l’assenza del SoC più recente di Qualcomm. Il dispositivo più grande dovrebbe anche essere dotato di una batteria più grande da 4.080 mAh, il che ha senso date le sue dimensioni. Queste specifiche aggiungono ulteriori dettagli a ciò che abbiamo già appreso in passato, come la mancanza di un jack per cuffie e le tre fotocamere sul retro. Ovviamente, vi ricordiamo che tutte queste informazioni per quanto attendibili non sono comunque ufficiali. Ciò implica che potrebbero esserci delle variazioni.