tim wind tre vodafone call center truffe frodi

Un’ondata di nuove truffe si sta abbattendo sui clienti di Tim, Wind, Tre e Vodafone che, ormai, non sanno più come rispondere alle chiamate in arrivo dai Call center. Con l’estate, infatti, spuntano sempre offerte ultra vantaggiose e con prezzi fuori dal normale ma, molto spesso, dietro queste tariffe convenienti si nasconde una fitta rete di truffe telefoniche portate avanti da Call center fittizi il cui scopo è quello di attivare nuove tariffe attraverso metodo illeciti. Scopriamo di seguito come funzionano queste truffe

Truffe Call center: ecco come funzionano e come possiamo difenderci

E’ proprio in questo periodo che i Call center fittizi riescono a colpire di più. Sia per il caldo che per i momenti di relax, infatti, si tende a rispondere svogliatamente senza dare peso a ciò che si dice. Spesso infatti capita di rispondere senza sapere con chi stiamo parlando e, quindi, di affermare subito frasi del tipo Sto parlando con il Sig?” oppure “Sì, mi dica“.

Leggi anche:  Postepay: Whatsapp e SMS diventano la trappola per svuotare il conto

E’ proprio grazie a queste frasi, quindi, che i Call center fittizi riescono a raggirarci. Basta infatti un semplice “si” pronunciato in una frase oppure all’interno di una parola e, istantaneamente, parte la cosiddetta “truffa del si” che, ogni giorno, continua a colpire centinaia di persone

Per evitare di rimanere coinvolti in queste truffe le soluzioni sono quindi due:

  • Evitare di rispondere fornendo informazioni personali e soprattutto utilizzando termini in cui non è presente la parola “si”;
  • Bloccare definitivamente tutti i Call center attraverso queste due app scaricabili gratuitamente su Android e su iPhone.