android-q-salvavita-funzione-google-smartphone-privacy-autorizzazione-problema-app-spia-

Android Q è il nuovo OS rilasciato da Google e finalmente da Settembre 2019 tutti i dispositivi mobili Android riceveranno la nuova versione; da qualche settimana, Google ha rilasciato la versione Beta 5 che non offre molte modifiche o funzionalità ma, è comunque importante per gli sviluppatori per testare le loro applicazioni.

Android Q: ecco le prossime funzioni disponibili

Con questa ultima versione rilasciata, il gesto corner-in per attivare Google Assistant è finalmente ufficiale dato che, fino a qualche settimana fa l’azienda l’aveva solo annunciata senza confermare nulla; con Android Q Beta 5 invece, il nuovo gesto simula una sorta di anteprima che funzionerà soprattutto con le applicazioni che usano la navigazione a scorrimento per visualizzare tutti i contenuti.

Inoltre, possiamo anche notare ulteriori modifiche al sistema di navigazione a gesture perché adesso gli utenti potranno nuovamente fissare un’applicazione; basterà effettuare uno swipe verso l’alto dalla parte inferiore dello schermo e rimanere fermi per qualche secondo in modo da far comparire un menu contestuale che fornirà le varie opzioni.

Leggi anche:  Smartphone al volante: nuovi pericoli per Tim, Wind Tre e Vodafone

I cambiamenti arrivano anche per le notifiche perché alcune categorie avranno un nome diverso e tutte le notifiche di bassa priorità saranno raggruppate in una singola scheda così l’utente potrà cancellarle tutte insieme; infine, negli smartphone Pixel ci sarà una nuova gesture per richiamare il menu di accessibilità e gli utenti dovranno effettuare uno swipe verso l’alto dalla parte inferiore dello schermo con due dita.

I consumatori aspettano con ansia il nuovo OS e finalmente fra qualche mese sarà disponibile; ricordiamo che, la lista degli smartphone che riceveranno la nuova versione è in continuo aggiornamento.