Google ha da poco un importante aggiornamento che vedrà protagonista il celebre programma multimediale Android Auto. Nel 2020 dovrebbe infatti arrivare un importante rinnovamento grafico e funzionale che permetterà all’interfaccia di essere molto più intuitiva. Le nuove features saranno poi più intelligenti che mai, sfruttando l’intelligenza artificiale per minimizzare l’uso del display dell’auto. Questo minor uso dello smartphone permetterà di avere un sistema decisamente più sicuro.

L’integrazione tra lo smartphone e il computer di bordo dell’autovettura ci farà praticamente dimenticare l’uso del telefono. Potremo finalmente anche dire addio all’odioso cavo collegato alla USB quando si guida, sostituito probabilmente dalla tecnologia wireless. Android Auto diventerà inoltre sempre più smart, usando l’intelligenza artificiale per capire le nostre abitudini o più semplicemente per segnalare problemi al nostro veicolo. Le distrazioni che ad oggi caratterizzano l’interfaccia diventeranno così un lontano ricordo.

Android Auto: cosa prevede il corposo aggiornamento

Tutte le vetture precedentemente supportate potranno beneficiare della versione 4.4 di Android Auto che non dovrebbe essere toccata dagli sviluppatori. I nuovi aggiornamenti verranno poi pensati e sviluppati con la piena collaborazione delle case automobilistiche per massimizzare l’ottimizzazione e la resa della UI. Tutti i veicoli che supportano il sistema non verranno quindi abbandonati, ma non tutti saranno in grado di sfruttare a pieno le nuove potenzialità.

Purtroppo non sono mancate le brutte notizie. Uno sviluppatore avrebbe affermato che già dalla prima beta di Android Q sarebbe scomparso ogni riferimento ad Android Auto ed anche le relative icone. Non è noto se questo tipo mossa da parte di Google sia da imputare a future ottimizzazioni all’interno del sistema stesso. Ciò che sicuramente possiamo intuire è che chiunque sia abituato ad accedere all’applicazione appena salito in macchina potrebbe avere dei problemi.