psyche 16 asteroide d'oro

Nel nostro sistema solare esiste un corpo celeste in grado da solo di sconvolgere l’economia mondiale. Parliamo dell’asteroide Psyche 16, nelle cui vene delle crepe rocciose scorre una grande quantità di oro e altri metalli preziosi. Sono diversi gli anni passati sin dalla sua scoperta, ma ora la NASA sembra stia progettando una missione per raggiungerlo.

La divulgazione della notizia ha messo in agitazione gli economisti di tutto il pianeta, i quali hanno stimato che se Psyche 16 potesse donarci il suo oro, ferro, nichel, e gli altri metalli preziosi, renderebbe miliardari tutti gli abitanti della Terra. Tuttavia la NASA è pronta a passare dalle ipotesi ai fatti, e sta progettando una missione per raggiungere l’asteroide che orbita tra Marte e Giove a circa 750.000 milioni di chilometri dalla Terra.

 

Psyche 16: l’asteroide pieno d’oro tra Marte e Giove

Ma una volta giunti lì (con o senza equipaggio umano), resta da capire come riuscire a prelevare i metalli preziosi con le nostre attuali tecnologie. Secondo le stime proposte da John Zarnecki, professore e presidente della Royal Astronomical Society nel Regno Unito, ci vorrebbero 25 anni per estrarre l’oro e il resto.

Leggi anche:  Su Marte scoperto un simbolo di Star Trek: la scoperta impazza sul web

Tuttavia, neanche fosse la corsa all’oro californiano del ‘800, Stati Uniti, Cina, Europa e Giappone stanno mostrando interesse nel campo delle estrazioni di metalli preziosi oltre l’atmosfera terrestre. Due fattori importanti chiariscono il successo di questa missione di “recupero”: la fattibilità del progetto e la tecnologia a nostra disposizione. Sebbene il nostro tempo viva di continui progressi, attualmente non siamo in grado di viaggiare per così tanti chilometri con una nave spaziale.