Huawei, nuovo store

Huawei, leader mondiale nel settore della tecnologia, apre oggi le porte del più grande flagship store al di fuori della Cina, situato in una delle strade più trafficate d’Europa, la Gran Via di Madrid. L’enorme spazio da 1.100m2 è suddiviso su due piani e offrirà formazione gratuita sui prodotti, supporto tecnico e masterclass di esperti.

Il tutto per aiutare i clienti a comprendere meglio i prodotti Huawei e migliorare le loro capacità fotografiche, di design, video e multimediali. Walter Ji, Presidente Huawei Consumer Business Group, Western Europe ha dichiarato come i “clienti sono e saranno sempre la nostra priorità, indipendentemente dalle sfide che ci troveremo ad affrontare”.

Lo stesso ha aggiunto: “abbiamo aperto questo spazio unico al mondo in uno dei luoghi più prestigiosi d’Europa, a testimonianza del nostro costante impegno nei confronti dei clienti, e per dimostrare che per il nostro business nulla è cambiato. È un altro passo avanti nell’ambizioso progetto di portare innovazioni rivoluzionarie nella vita di ogni persona.”

Leggi anche:  Prima Huawei, ora FedEx fa causa al governo degli Stati Uniti

 

Huawei, arriva a Madrid il più grande flagship store del marchio fuori dalla Cina

Lo store, chiamato ‘Huawei Space’, situato al n. 48 della Gran Via di Madrid, presenterà l’intero ecosistema dei prodotti Huawei e darà ai clienti l’opportunità di sperimentare e immergersi in alcune delle tecnologie più innovative al mondo. Lo spazio sarà utilizzato anche come punto d’incontro per i consumatori.

Gi stessi consumatori che vorranno ricevere una formazione sui prodotti – sia per le caratteristiche attuali che per quelle future – per garantire che ottengano il massimo dai loro dispositivi. Gli utenti possono contare su un servizio di consulenza personalizzata, gestito da personale altamente qualificato, per risolvere qualsiasi problematica.

Huawei Space di Madrid è l’ultimo flagship inaugurato dall’azienda, a cui presto si aggiungerà uno spazio simile che aprirà nel centro storico di Barcellona verso la fine del 2019.