huawei-sistema-operativo-ceo

Il sistema operativo che sta sviluppando Huawei per non dover più fare affidamento a Google, anche se in realtà le preoccupazioni riguardano più il governo statunitense che la compagnia, è molto atteso. Lo stanno aspettando tutti, dai fan del marchio, agli esperti, alle concorrenti, ma anche i proprietari con smartphone Android. Nel momento in cui uscirà ci sarà uno sconvolgimento sul mercato degli smartphone, escludendo gli iPhone, e quindi chiunque ne sarà interessato.

È ovvio già adesso che l’alternativa del colosso cinese non sarà minimamente paragonabile agli altri tentativi fatti negli anni di interrompere il duopolio attuale, Microsoft, Amazon, BlackBerry e altri ancora. Sarà una rivoluzione è sembra esserne convinto il CEO che non usando questa esatta terminologia ha comunque fatto capire che l’OS batterà ogni rivale. Questo lo sappiamo grazie ad una recente intervista rilasciata dall’uomo, Ren Zhengfei che tra l’altro ne è anche il fondatore.

 

Leggi anche:  Tim, Wind, Tre e Vodafone: come scoprire se lo Smartphone è intercettato

Huawei e il nuovo sistema operativo

Da un lato abbiamo l’aspetto della velocità. Secondo Zhengfei, Hongmeng sarà nettamente più veloce sia di Android che di iOS; il ritardo di elaborazione sarà di appena pochissimi millisecondi. Un’altra affermazione risulta essere parecchio audace, ma se risulterà vera allora sarà un aspetto che determinerà il successo dell’OS. Si tratta del parco applicazioni il quale sarà più ampio di entrambi; ci sarebbe da capire la qualità però.

Un altro aspetto che farà contraddistinguere tale software è il fatto che non sarà dedicato soltanto agli smartphone, tablet o computer, ma sarà una creazione più completa. Potrà essere usato sui router, sugli switch di rete e persino sui data center. Non finisce qui, apparentemente sarà anche una piattaforma perfetta per l’Internet of Things. Non resta che aspettare l’annuncio ufficiale che dovrebbe avvenire ad ottobre durante la conferenza per gli sviluppatori di Huawei.