Nelle scorse ore sono trapelate in rete nuove informazioni su Android Q, la nuova versione del sistema operativo di Google per dispositivi mobile.

Le novità sono emerse in seguito alla diffusione di una build inedita di Android 10 Q, la versione QP1A.190626.001. Si tratterebbe di una build interna ancora più recente della Beta 5 che sarebbe dovuta arrivare questo mese, considerando che le patch di sicurezza rilasciate sono relative al mese di Agosto. Questa build è stata ricevuta da un Pixel 3 XL, probabilmente per errore, ma subito è iniziata la caccia al tesoro, alla scoperta di nuove funzionalità supportate.

Ebbene, pare proprio che l’ultima versione di Android Q presenti delle novità che interessano l’app Google Fotocamera e le gesture.

Android Q, le novità emerse dall’ultima versione rilasciata

L’app Google Camera è stata aggiornata alla versione 6.3, ed è emerso che la pagina principale dell’app presenta adesso la modalità Night Sight al posto della modalità Panorama. Si tratta di una modalità che consente di realizzare foto molto luminose anche in condizioni di scarsa luce.

Leggi anche:  Huawei Mate X: il lancio in commercio dello smartphone pieghevole è rinviato

Prima dell’aggiornamento, la funzione Night Sight era presente sotto la voce “Altro” dell’app. Altre novità minori riguardano sempre l’app Google Camera: in particolare, è stata rimossa la possibilità di regolare il bilanciamento del bianco, è stata aggiornata l’icona di Lens ed è stata modificata la voce “Flash” in “Illuminazione“.

Novità anche sul fronte delle gesture: in particolare, la nuova build di Android Q presenta una funzione che permette di regolare il livello di sensibilità della gesture per tornare indietro, mettendo a disposizione dell’utente quattro step di regolazione.