DVBT2 decoder gratis

A partire dal prossimo anno, arriveranno nel nostro paese una valanga di novità interessanti. Tantissime innovazioni tecnologiche che rivoluzioneranno e miglioreranno di gran lunga le nostre giornate. Tra le tante novità in arrivo, però, è d’obbligo segnalare una delle più importanti: il tanto atteso 5G.

Come ovvio che sia, però, con le belle notizie arrivano sempre anche le brutte. Se da un lato abbiamo uno standard di rete mobile ultra veloce che ci permetterà di approcciarci ad un mondo tecnologico completamente nuovo, dall’altro lato abbiamo dei cambiamenti importanti riguardanti il digitale terrestre che faranno storcere, e anche molto, il naso agli agli Italiani. Dal prossimo anno, infatti, chiunque vorrà continuare a guardare i canali Rai e Mediaset dovrà obbligatoriamente adattarsi al nuovo standard televisivo in arrivo: il DVBT2. Scopriamo di seguito maggiori dettagli.

DVBT2: ecco cosa cambia dal prossimo anno

A causa dell’arrivo del 5G, dal prossimo anno saremo tutti obbligati ad effettuare un nuovo cambio di digitale terrestre. Il nuovo standard di rete mobile, infatti, per poter funzionare avrà bisogno di occupare completamente le frequenze dell’attuale digitale terrestre. Per questo motivo quindi, tutti dovremo migrare verso le nuove frequenze. Attenzione però poiché il passaggio al DVBT2 sarà obbligatorio anche nel caso in cui, considerati i costi delle tariffe, non sarete interessati a passare al 5G.

Leggi anche:  DVB T2: Rai e Mediaset cambiano frequenze, bisognerà cambiare TV

A breve, quindi, ci troveremo difronte a due possibili scenari:

  • Chi ha un televisore acquistato precedentemente al 2018, e quindi non di ultima generazione, sarà obbligato a cambiarlo o, per ammortizzare i costi, ad acquistare un decoder con supporto al DVBT2
  • Chi ha un televisore di ultima generazione, invece, dovrà semplicemente effettuare una nuova ricerca dei canali.