Ogni giocatore è abituato a missioni epiche, ma queste non esistono solo nei videogiochi. Nel mondo reale, infatti, c’è qualcosa che qualsiasi appassionato di videogames vorrebbe, ma che non sempre è facile da realizzare: la postazione gaming perfetta.

Alcuni giocatori spendono tanti soldi per creare una sala giochi a casa, con televisori, proiettori, console di ultima generazione e un buon sistema di amplificazione del suono. Anche se non è sempre possibile aspirare a qualcosa del genere, questo non significa che non si può vivere un’esperienza di gioco unica, sia da soli che in multiplayer. Ecco allora alcuni utili consigli per realizzare una postazione gaming.

Trova il posto giusto

La prima cosa che devi fare è trovare il posto più adatto. Scegli una stanza di medie dimensioni, né troppo grande e né troppo piccola poiché dovrà entrare una TV, la console e almeno una poltrona. E’ molto importante anche sentirti a tuo agio qui, dato che potrebbe diventare la stanza in cui trascorrerai molto tempo sia per lavoro, sia per studio che per l’intrattenimento generale. Questo posto potrebbe essere la tua camera da letto, a patto che ci sia abbastanza spazio per contenere l’armadio, la scrivania e quant’altro.

Per la tua salute e quella dei tuoi apparecchi elettronici, è altamente raccomandato che ci sia una ventilazione leggera e naturale; quindi evita cantine e seminterrati. Naturalmente, è anche essenziale che ci siano delle prese di corrente (almeno quattro). Prima di iniziare ad equipaggiare la tua postazione, assicurati che l’ambiente sia pulito, privo di polvere e che le prese funzionino.

Procurati la console

A prescindere se sei un fan di PlayStation, Microsoft o Nintendo, l’importante è che tu abbia le idee ben chiare onde evitare di perdere troppo tempo per valutare quale sia la più adatta alle tue esigenze.


Scegli un monitor gaming 4K

Un altro componente importante per comporre la postazione gaming perfetta è senza dubbio lo schermo. Nel caso in cui desideri ottenere il massimo dalla tua console di gioco, non c’è altro di meglio che optare per un monitor gaming 4K in quanto hanno dei tempi di risposta più brevi e una qualità dell’immagine migliore rispetto ai televisori HD.

Leggi anche:  OPPO è il partner ufficiale per smartphone di League of Legends

Un altro fattore che fa la differenza è la frequenza di aggiornamento, ovvero il numero di volte che il monitor riceve nuove informazioni al secondo, espresse in Hertz (Hz), nonché la quantità di fotogrammi al secondo (fps) che il monitor può visualizzare; cifre più elevate corrispondono a immagini più nitide ed uniformi.

Anche la frequenza di aggiornamento è particolarmente importante per i giocatori, pertanto farai bene a scegliere un monitor con almeno 75 Hz di frequenza, in combinazione con un tempo di risposta basso.

I monitor gaming 4K sono disponibili anche curvi, che sono più coinvolgenti in quanto permettono di immedesimarsi nel gioco. Tuttavia, un modello curvo può essere scomodo se appeso alla parete. Per quanto riguarda la grandezza, in ogni caso il consiglio è di sceglierne uno di almeno 30 pollici.

Procurati una poltrona comoda

Una buona poltrona è raccomandata per avere il giusto comfort durante il gioco; tuttavia, non è necessario acquistare una poltrona super accessoriata, ma puoi usare la creatività per trasformare il tuo letto in un posto dove sederti per giocare. È possibile infatti utilizzare i cuscini per creare la seduta ideale, in modo che tu e i tuoi amici possiate giocare per ore senza avere mal di schiena.

Per quanti riguarda invece la distanza tra la poltrona e lo schermo, dipende dalle dimensioni del monitor. Ad esempio, se questo è 40 pollici, la distanza minima deve essere di 1,20 metri e la massima di 1,90 m; se il monitor è 50 pollici, la distanza sarà compresa tra 1,5 e 2,4 metri.

Ricorda che stare troppo vicino o troppo lontano dal monitor gaming può essere stancante per i tuoi occhi. Ovviamente, se usi Kinect o un dispositivo simile, avrai bisogno di più spazio tra il monitor e la poltrona. Assicurati che sia possibile spostare quest’ultima per ricavare tale spazio.


Ottieni un buon livello di ventilazione

Quando si allestisce una postazione gaming, la ventilazione naturale e/o artificiale è molto importante perché sia tu che i tuoi apparecchi elettronici avete bisogno di respirare durante il gioco. In una camera senza finestre e senza aerazione, televisori, impianti stereo, console di gioco e computer potrebbero subire dei seri danni.