Dalla sua prima apparizione anni fa, ormai, Spotify è diventato il leader indiscusso tra i servizi di streaming musicale. Amato da milioni di utenti, l’app di produzione svedese è da sempre in cima a tutte le classifiche degli store. Con i suoi numeri, infatti, Spotify ha addirittura superato servizi già affermati come Youtube e Itunes.

Come tutti sappiamo, le modalità di abbonamento offerte dal servizio sono due: il servizio gratuito, che offre la possibilità di ascoltare musica gratuitamente ma con molte limitazioni come ad esempio le pubblicità ogni 3 brani e il limite di skip fissato a 6 ogni ora, e il servizio a pagamento, il cosiddetto Premium, che permette di ascoltare musica illimitatamente sia online che offline, con la possibilità quindi di scaricare le proprie playlist sullo smartphone.

Ovviamente Spotify, come tutti gli altri servizi di streaming, è un prodotto che nella sua forma premium va obbligatoriamente pagato. C’è un modo, però, che permette a tutti gli utenti di risparmiare oltre 10 euro al mese, abbonandosi quindi a soli 3 euro al mese. Scopriamo di seguito i dettagli.

Spotify “quasi” Gratis: ecco come risparmiare 10 euro al mese

Attivare un abbonamento premium a soli 3 euro è il sogno di ogni appassionato di musica. Oltre ad essere LEGALE, il metodo utilizzato per risparmiare è anche molto semplice. Per pagare 3 euro al mese, infatti, bisognerà attivare un nuovo abbonamento Premium Family e cercare 4 persone di cui ci si può fidare, amici, parenti, colleghi, e condividere il costo dell’abbonamento.

Se dopo una ricerca, però, non riuscite a trovare persone interessate, potete usare dei servizi, come Togetherprice, che faranno questo lavoro al posto vostro.