In Italia ma come nel resto del mondo, i dispositivi mobili in commercio sono veramente tanti e i consumatori, hanno la possibilità di scegliere quello che si avvicina maggiormente alle proprie esigenze; le aziende telefoniche che hanno il compito di realizzare dispositivi mobili sono sempre di più e cercano ogni giorno, di migliorare e aggiungere nuove funzioni.

Numerosi sono gli smartphone e difficilmente troviamo una persona che non ne sia in possesso; inoltre, difficilmente troviamo una persona che si allontani dal proprio smartphone. Come possiamo vedere, l’uso degli smartphone è diventato quasi eccessivo e sono molti i consumatori, che sono preoccupati e convinti della loro nocività; difatti possiamo confermare che nel momento in cui uno smartphone è in funzione, fuoriescono delle onde elettromagnetiche il corpo umano assorbisce. Ma quanto è realmente pericoloso per il corpo umano?

Smartphone pericolosi: ecco cosa dice la scienza

Secondo numerosi studi scientifici, gli smartphone non sono nocivi per il corpo umano a tal punto da etichettarli come cancerogeni ma è pur vero che, non sono neanche risultati innocui; perciò, si consiglia sempre farne un uso minore per avere una sicurezza in più.

Leggi anche:  Facebook dice addio ai Like, nascosto il numero di mi piace

Gran parte di noi, è abituato a tenere il proprio cellulare nelle tasche dei pantaloni oppure in quella della giacca o giubbotto; beh, non è proprio consigliabile. Secondo numerose notizie, vogliamo dare alcuni suggerimenti a tutti i consumatori:

  • Evitate di tenere il proprio smartphone vicino ad organi vitali, quindi evitate di conservarlo nelle tasche dei pantaloni o nel taschino interno della giacca;
  • Evitate di portarlo all’orecchio (e quindi vicino alla testa) durante una chiamata, meglio abituarsi alle cuffie bluetooth oppure al vivavoce.

Insomma, parliamo di piccoli gesti che potrebbero fare la differenza se effettuati con frequenza durante la giornata e nei giorni a seguire.