truffa SMS PostepayI clienti con carta Postepay sono in guai seri a causa di un nuovo attacco insidioso che si diffonde via SMS. Falsi messaggi materializzano link sospetti che confondono chi è intestatario di una carta del gruppo Poste Italiane. Lo scopo dei criminali è chiaramente quello di avere il denaro. Purtroppo ci riescono magistralmente sfruttando le vulnerabilità del sistema. Scopriamo subito come tenere al sicuro i nostri risparmi.

 

Truffa Postepay via SMS: nuovi pericoli per i clienti

Per esperienza sappiamo che le email con link ed allegati provenienti da banche ed istituti di credito sono pericolose. Ma quanto si parla di SMS la cosa cambia. Tutto sempre più diretto assumendo carattere ufficiale. La cosa ci porta a dare credibilità al messaggio ed al collegamento Internet descritto nell’informativa. Un semplice click e finiamo per prosciugare il credito. Questione di pochi attimi e siamo rovinati. Il plafond si azzera e siamo costretti a bloccare la carta per sgominare ulteriori prelievi indesiderati. Nel conto potrebbe esserci parecchio denaro. Ed ecco perché è importante andarci cauti. Il malvivente scappa con in mano tutti i nostri soldi.

Leggi anche:  Truffa dei diamanti: pericoli sui conti correnti Unicredit e SanPaolo

L’ultimo caso fa riferimento ad un messaggio PosteInfo inoltrato da fonte esterna anonima. Il servizio di Contact Center del noto gruppo italiano è stato manipolato dagli hacker con l’intento di condurci alla compilazione spontanea di un questionario. Qui si chiedono generalità e credenziali di accesso al conto. Fornire queste informazioni significa dare libertà al malfattore di prelevare denaro e completare costosi acquisti online.

Che si tratti di email o SMS il risultato non cambia. La fonte del messaggio è fondamentale. Si noti che nessun ente o istituto contatta gli utenti via email. Le informazioni (ordinarie o straordinarie che siano) giungono sempre in maniera indiretta tramite area sicura. Meglio tenersi informati sulle nuove minacce. Per farlo attiva le notifiche dal nostro sito e seguici all’interno di tutti i nostri canali social. Difendiamoci a tutti i costi!