facebook-instagram-depressione

Nuovi problemi colpiscono casa Facebook. Pare infatti che il colosso dei Social Network, a marzo, abbia memorizzato le password di milioni e milioni di utenti in un semplice file di testo senza nessuna protezione e accessibile a tutti i dipendenti di Menlo Park. Essendo molti account collegati anche a Instagram, quindi, ecco che scatta l’allarme anche per i profili Instagram di milioni di persone.

La situazione, però, sembra essere più grave del previsto dopo che il Social Network, poche ore fa, ha aggiornato il suo post in cui, inizialmente, aveva comunicato la notizia. Sembrerebbe, infatti, che le password a rischio sono molte di più di qualche milione. Ecco di seguito i dettagli.

Scandalo Facebook: nuove password trapelate mettono a rischio gli utenti Instagram

In un aggiornamento del precedente post, riguardante la memorizzazione in maniera errata delle password di milioni di utenti di Facebook, il Social Network ha affermato:

Leggi anche:  Il 40% dei clienti TIM, Vodafone e Wind Tre venderebbe la propria identità

“Dopo la pubblicazione del post, abbiamo scoperto ulteriori registri di password Instagram archiviate in un file leggibile. Stimiamo ora che tale problema abbia avuto effetti su milioni di utenti Instagram. Informeremo gli utenti interessati come abbiamo già fatto con gli altri. Le indagini dai noi condotte hanno determinato che non c’è stato alcun abuso di tali password archiviate.”

Tutto fa pensare che la situazione è più seria del previsto. A quanto pare, quindi, le password archiviate in chiaro e accessibili a tutti i dipendenti sono molte di più quando dichiarato inizialmente. Inutile dire che Facebook ha poi subito confermato che le password non sono uscite all’esterno, ma resta il fatto che sono state viste da persone sconosciute.