Può succedere che alcune volte mentre si riceve una chiamata telefonica, i clienti abbiano la voglia di registrare la conversazione con qualsiasi utente, Tim, Vodafone, Wind Tre e altri operatori.

Molti hanno paura che si tratti di una violazione della legge ma in realtà se vengono eseguite delle regole precise, i clienti possono tranquillamente registrare tutte le chiamate telefoniche. Quando si ha voglia di eseguire questa operazione, gli utenti devono innanzitutto avvisare l’interlocutore dell’azione che si sta per compiere. Eventualmente, se nella conversazione ci saranno più partecipanti bisognerà informare tutti i componenti della chiamata.

 

Soluzioni gratuite per registrare chiamate

La legge viene sicuramente violata quando i clienti non informano l’interlocutore della registrazione, ma anche se tali file vengono diffusi pubblicamente a persone terze.

Dopo aver informato tutti gli utenti coinvolti nella conversazione, si può procedere con la registrazione che al giorno d’oggi può essere svolta tramite alcune applicazioni. Per coloro che possiedono uno smartphone Android, hanno la possibilità di scaricare gratuitamente i migliori software e sono i seguenti: Call Recorder, Cube Call Recorder ACR e TapeAcall.

Leggi anche:  Registrare chiamate TIM, Vodafone e Wind Tre: il metodo legale da usare

Il primo servizio permette di registrare tutte le chiamate in entrata e in uscita di qualsiasi operatore, Tim, Vodafone, Wind Tre e Iliad. Le registrazioni possono essere salvate localmente o tramite servizi cloud. Anche gli utenti iOS possono eseguire il download gratuito.

Il secondo servizio è più apprezzato dagli utenti visto che permette di registrare le chiamate eseguite con applicazioni di messaggistica istantanea, come WhastApp, Skype e Messenger.

L’ultimo servizio citato si divide in due versioni: una gratuita che permette di registrare i primi 60 secondi ed un’altra a pagamento che esegue registrazioni illimitate.