operatore più veloce

Secondo un ultimo report sullo stato delle reti italiane a fine 2018, Vodafone sarebbe stata avvicinata da TIM nella corsa all’operatore più veloce della telefonia mobile italiana. Lo conferma un nuovo test di velocità effettuato sulla rete 4G dal portale Speedtest Intelligence.

Il report ha messo a confronto i principali gestori italiani, mostrando dei risultati sorprendenti sotto ogni punto di vista. Ookla, la società dietro al report, ha però fatto un errore che può confondere chi consulta i risultati. Ha infatti unificato arbitrariamente le prestazioni di Vodafone e ho.Mobile, abbassando le stime del primo operatore d’Italia in velocità.

Se invece separiamo i due operatori, ho.Mobile ha raggiunto una velocità di 20,99 e Vodafone è salita a 32,63 Mbps.

 

TIM è l’operatore più veloce nel 4G per poco sopra Vodafone

la classifica incriminata

Tuttavia gli speed test non mentono e, seppure di poco, Vodafone, con i suoi 32,63 Mbps, cede terreno a TIM con 34,87 Mbps.In terza posizione c’è Wind Tre che, presto, ribalterà la classifica quando la nuova Super Rete 4.5G sarà pienamente operativa in tutta Italia. Per fare un esempio, nei primi test ad Alessandria la nuova rete Wind Tre ha stracciato la concorrenza.

Chiude la classifica Iliad, ormai ci siamo abituati. La velocità dell’operatore francese ancora in ran sharing non supera i 17.75 Mbps. Quando Iliad avrà acceso la sua rete proprietaria, allora avremo modo di rivalutare la sua posizione.

Vagliando i risultati regione per regione, TIM conferma la sua nuova supremazia anche per i buoni valori di latenza. Tra i territori virtuosi, l’Emilia-Romagna è la più veloce di tutte, mentre le regioni più lente sono Sardegna, Puglia e Sicilia a chiudere la classifica. Chiudiamo con la città più veloce d’Italia, ovvero Bologna, che offre ai suoi cittadini un valore medio di 29.24 Mbps in download e 11.73 Mbps in upload.