La Apple cambia i piani di comunicazione delle nuove uscite, e anziché fare le cose in grande stile come nei precedenti casi, decide di far precedere l’arrivo dei nuovi dispositivi da un “semplice” post su Twitter.

Preferisce forse che la qualità parli da sé e il tamtam sui social compensi per una volta la mancanza di un’oculata strategia di marketing pubblicitario? Oppure preferisce non distogliere l’attenzione dall’attesa per l’evento del 25 marzo, fondamentale per moltissime novità di casa Apple?

Sta di fatto che i nuovi iPad Air 2019 e iPad Mini 5 hanno un po’ subito l’essere messi in sordina, nonostante la loro qualità non sia affatto da meno rispetto alle novità apportate nelle versioni precedenti. Certo, il design si è mantenuto fermo sulle posizioni assunte dai vecchi modelli, e forse gli utenti si aspettavano qualche elemento di discontinuità in positivo rispetto alla solita configurazione estetica. Ciò non toglie che si tratti di dispositivi validi e interessanti.

iPad Air 2019

iPad Air 2019 è un’efficace via di mezzo fra la linea iPad e i top di gamma iPad Pro, assumendo su di sé il compito di possedere funzionalità più avanzate della serie base, ma non raggiungere i livelli professionali della gamma Pro.

L’iPad Air 2019, o iPad Air 10.5” data la sua dimensione, monterà il chip A12 Bionic dotato di Neural Engine, presente anche sui nuovi iPhone e accolto favorevolmente per la litografia a 7 nanometri. Il display Retina adotterà la tecnologia True Tone per il bilanciamento dei toni di bianco in base alla luce circostante.

Leggi anche:  Amazon e Google usano i loro speaker per spiarti, secondo gli investitori

Nell’ambito delle fotocamere, quella posteriore avrà un sensore da 8 megapixel, mentre quella frontale sarà da 7 megapixel. Non essendo top di gamma non monterà il sensore TrueDepth per il Face ID, mentre sarà presente il rilevatore d’impronte Touch ID.

L’iPad Air 2019 supporterà Apple Pencil, il jack per le cuffie e la smart keyboard. Sarà disponibile in diverse colorazioni classiche, in particolare grigio siderale, argento e oro con ampiezza della memoria da 64 o 256 GB, con la possibilità di abbinare la funzione WiFi alla Cellular. I prezzi partono dai 569 euro per la combinazione WiFi e 64 GB, fino ad arrivare agli 879 euro per la versione WiFi + Cellular da 256 GB.

iPad Mini 5

Ottima prova anche per l’iPad Mini 5, che con specifiche pressoché identiche all’iPad Air 2019 viene promosso a supportare l’Apple Pencil. Variano le dimensioni, con un display da 7.9 pollici e una risoluzione di 2048 x 1536 pixel, uno spessore pari a 6,1 mm e un peso di 300,5 grammi, che sale a 308,2 per la versione WiFi + LTE.

I costi sono un po’ più contenuti, e vanno dai 459 euro della versione WiFi da 64 GB ai 769 euro del modello WiFi + Cellular da 256 GB.

L’iPad Mini 5 è attualmente disponibile in preordine dagli store ufficiali, mentre sarà acquistabile in Italia a partire dal 3 aprile.