Capita spesso di ricevere delle chiamate indesiderate dai call center Tim, Vodafone, Wind e Tre, per promuovere delle iniziative commerciali ma altre volte non risultano essere delle vere promozioni bensì delle truffe.

Nonostante ci siano dei servizi che permettono di bloccare tali chiamate, può succedere che alcune di queste sfuggono dal controllo o non possono essere bloccate, di conseguenza i clienti possono facilmente truffati. Per evitare questa situazione esista la possibilità di registrare le chiamate telefoniche di qualsiasi operatore telefonico.

Si tratta di un’azione assolutamente legale, se vengono rispettati i parametri della Legge prevista.

 

Le 3 applicazioni per registrare le chiamate sul telefono

I clienti TIM, Vodafone, Wind e Tre che vogliono eseguire tale operazione e rispettare la Legge in modo da evitare delle sanzioni pesanti, devono informare in anticipo l’interlocutore con il quale si effettua la conversazione telefonica. Quindi, se il diretto interessato viene informato si può procedere con la registrazione della chiamate. Coloro che non eseguono questa prassi prima di eseguire la registrazione, non hanno rispettato la Legge e di conseguenza possono subire delle sanzioni.

Leggi anche:  Whatsapp dice addio a molti utenti: l'app diventa obsoleta per sempre

Il metodo che consigliamo ai clienti per registrare qualsiasi chiamata telefonica è quello di affidarsi a delle applicazioni e le migliori sono le seguenti: Call Recorder, Cube Call Recorder ACR e TapeACall.

La prima applicazione è disponibile sia per i dispositivi Android che iOS, e prima di utilizzarla viene richiesta la compilazione di qualche autorizzazione per l’accesso sul proprio device. Una volta eseguita tale operazione, vengono registrate sia le chiamate in entrata che in uscita.

La seconda applicazione è la più utilizzata dagli utenti visto che permette di registrare non solo le chiamate classiche del telefono ma anche quelle tramite applicazioni di messaggistica istantanea, come WhatsApp, Skype e Messenger.

La terza applicazione è disponibile soltanto per gli utenti Android e prevede due versioni: una Free che permette di registrare soltanto i primi 60 secondi della conversazione, ed un’altra Pro che prevede un abbonamento per avere la registrazione in modo illimitato.