Nubia-Red-Magic-Mars

Il mondo degli smartphone da gaming potrebbe presto cambiare ed evolversi. Solo qualche giorno fa è emersa la notizia che Xiaomi potrebbe rivoluzionare il sistema di raffreddamento del nuovo Black Shark 2. La dissipazione del calore è un aspetto fondamentale per il gaming, sia su PC che su mobile. Ecco quindi che anche Nubia vuole migliorare questo aspetto.

Attualmente, il device di riferimento del brand è il Red Magic Mars, lo smartphone Android dotato di System on a Chip Qualcomm Snapdragon 845 più potente attualmente in commercio. L’attuale dissipatore si basa su una camera di vapore che permette lo scambio termico tra il SoC e l’esterno, abbassando sensibilmente le temperature. Questo permette al processore di operare ad alti regimi più a lungo, con ripercussioni positive sulle performance.

Ma Nubia sembra intenzionata ad andare oltre. Infatti l’azienda ha depositato un nuovo brevetto che migliora l’attuale sistema di dissipazione attraverso l’introduzione di una ventola. Si tratta di una soluzione presa in prestito dal mondo PC, ma inedita su mobile.

Leggi anche:  Huawei, anche Intel e Qualcomm chiedono agli USA l'abolizione del Ban

In realtà già ASUS ha presentato un accessorio esterno da collegare al proprio ROG Phone per controllare le temperature. Tuttavia, la soluzione Nubia prevede l’inserimento della ventola all’interno della scocca dello smartphone da gaming. Il sistema di raffreddamento ideato dal brand prevede un dissipatore a contatto con il SoC che convoglia il calore in un heatpipe fino ad essere espulso dallo smartphone attraverso la ventola. Si tratta del classico funzionamento di un PC ma applicato ad uno smartphone.

Come sempre in questi casi, al momento l’idea è stata solo brevettata, quindi non è certa la sua realizzazione. Bisogna capire come Nubia svilupperà ulteriormente l’idea e se effettivamente vedremo uno smartphone dotato di questa tecnologia.