Uno dei temi centrali del Mobile World Congress di quest’anno è il 5G: nel corso della prima giornata dell’Evento se ne è parlato a lungo, e sono state molte le aziende che hanno presentato al grande pubblico le prime tecnologie che consentiranno di sfruttare le potenzialità delle reti di quinta generazione.

Tra le domande più frequenti, gli utenti si chiedono quali saranno i costi delle offerte che permetteranno loro di navigare alla velocità del 5G. Se fino a qualche giorno fa non abbiamo potuto fare altro che ipotizzare, prendendo come punto di riferimento il mercato della telefonia mobile mondiale (alcuni operatori telefonici stranieri hanno infatti già presentato le prime offerte in 5G), al Mobile World Congress di Barcellona, Mark Allera, Amministratore Delegato di EE – uno dei principali gestori che operano nel Regno Unito – ha rilasciato un piccolo indizio che potrebbe guidare gli utenti verso la risoluzione dell’enigma.

MWC: offerte per il 5G? Costeranno quanto ‘un paio di caffè in più al mese’

Durante un evento dedicato allo stato di avanzamento dei lavori per la rete 5G in Europa, Mark Allera, rispondendo alla domanda posta da un giornalista circa il probabile prezzo delle offerte 5G, ha affermando che, rispetto ai prezzi delle attuali tariffe per il 4G, il 5G potrebbe avere «un costo di un paio di caffè in più al mese».

Leggi anche:  Anteprima MWC 2019: Nubia Alpha, il primo smartwatch con display flessibile

Ora, il costo del caffè, si sa, cambia da regione in regione e da Paese in Paese. In Italia, in media, il costo di un caffè è di circa un euro, mentre in Regno Unito – si ricorda che EE è attivo in questo territorio, e che pertanto Mark Allera, con tale affermazione abbia in realtà fatto riferimento ai prezzi del caffè in UK – un caffè potrebbe anche costare cinque euro, per cui i prezzi del 5G potrebbero essere di circa dieci euro più cari rispetto le attuali tariffe. Se consideriamo questa possibilità, in Italia, dove in media un pacchetto all-inclusive di Vodafone, TIM, Wind 3 e Iliad costa attorno gli 8-10 euro mensili (e in alcuni casi anche più), un’offerta per il 5G potrebbe arrivare a costare sui 20 euro circa. Se, al contrario, si prende come punto di riferimento il costo del caffè in Italia, allora il rincaro delle tariffe 5G potrebbe essere di 2 o 3 euro al mese circa, con prezzi che possono toccare i 12 euro. Una cifra piuttosto ragionevole se si considerano le potenzialità della nuova tecnologia.

Occorre comunque precisare che queste sono semplici supposizioni fatte sulla base di quanto detto dall’Amministratore Delegato di EE, e che pertanto la realtà dei fatti potrebbe rivelarsi del tutto differente da quella appena ipotizzata.