spacex

È ufficiale: il primo volo della nuova capsula passeggeri SpaceX, il Crew Dragon, verrà lanciato il 2 marzo fuori da Cape Canaveral, in Florida. Sia la NASA che SpaceX hanno accettato di andare avanti con il volo oggi dopo aver fatto un giorno intero di test, stabilendo che il veicolo è pronto per entrare nello spazio e viaggiare fino alla Stazione Spaziale Internazionale. Se la capsula riesce a orbitare con successo, SpaceX sarà ad un passo decisivo dall’obiettivo prima di mettere i primi umani a bordo della sua navicella spaziale.

Questo volo, chiamato Demonstration Mission-1, o DM-1, è un’importante pietra miliare per il programma dell’equipaggio della NASA, un’iniziativa per inviare gli astronauti della NASA alla Stazione Spaziale Internazionale a bordo di veicoli privati. Da quando il programma Shuttle è terminato, la NASA si è affidata alla Russia per trasportare i suoi astronauti da e verso la bassa orbita terrestre. Ma presto, gli astronauti statunitensi potrebbero lanciare nuovamente veicoli americani, come fece la NASA durante l’era dello Space Shuttle.

 

Spacex si sta preparando già da mesi al lancio

Per il programma, sia SpaceX che la compagnia rivale Boeing, hanno sviluppato nuove capsule per trasportare gli astronauti della NASA da e verso la bassa orbita terrestre. La NASA vuole che le due compagnie mandino prima questi veicoli nello spazio vuoti, e successivametne mettere le persone a bordo. Il veicolo di Boeing, il CST-100 Starliner, è destinato a volare per la prima volta questo aprile. Ma il Crew Dragon si trova a Cape Canaveral da dicembre, pronto a volare. SpaceX ha anche testato i motori del razzo Falcon 9 che prevede di utilizzare per trasportare la capsula in orbita. La compagnia aveva solo bisogno dell’approvazione della NASA.

Leggi anche:  La NASA pubblica le mappe 3D per una visualizzazione "artistica"

La NASA ha fissato provvisoriamente la data per il  2 marzo qualche settimana fa, e ora che è stato dato l’ok, SpaceX è a solo una settimana dal grande volo. La capsula è destinata a volare alle 2:48 del mattino dal Kennedy Space Center della NASA in Florida: l’orario del lancio è stato dettato dalla posizione della Stazione Spaziale Internazionale in orbita. Se il Crew Dragon viene sollevato da terra, rimarrà in orbita fino al mattino presto di domenica e poi tenterà di attraccare automaticamente con la stazione spaziale. Rimarrà quindi alla ISS per una settimana prima di tornare sulla Terra per immergersi nell’Oceano Atlantico vicino alla Florida.