configurazione modem libero VodafoneVodafone Italia ha pubblicato la pagina dedicata al modem libero dove vengono presentati i dettagli tecnici per procedere all’installazione delle apparecchiature per la navigazione Internet. Nella pagina vengono posti in elenco i requisiti minimi nonché i parametri di configurazione e le limitazioni di servizio.

La compagnia precisa che affinché tutto possa funzionare è necessario che l’utente scelga un dispositivo in grado di scambiare informazioni con i sistemi dell’operatore. A ragione di ciò c’è una tabella con 3 tipologie di accesso ed i parametri di riferimento per livello fisico, protocollo di sessione e rilevamento. Proponiamo la tabella qui a seguire.modem alternativo vodafone

Modem Libero Vodafone: configurazione

Il sistema alternativo scelto dovrà consentire di inserire i parametri di configurazione PPPoE. Senza questi non ci si potrà collegare online. Il NAT dovrà essere attivo e si dovrà usare la stringa vodafoneadsl“ per nome utente e password. Vale per ogni tipologia di connessione.

Per quel che riguarda la Fibra Ottica la compagnia precisa che è necessario collegare il cavo ad una terminazione ottica ONT fornita da Vodafone. Il router deve avere un’interfaccia di rete WAN di tipo Gigabit Ethernet Full-Douplex Auto-Sensing, in grado di supportare il protocollo Ethernet 802.1q.schema collegamento modem VodafonePer usare il servizio VoIP servirà la Vodafone Station da configurare opportunamente con una nuova subnet. Si dovrà poi collegare una porta LAN del router ad una porta LAN della Station. Dopo questo sarà necessario impostare un NAT statico verso il router e disattivare il DNS sicuro, i firewall della Vodafone Station e il servizio Rete Sicura, se attivo. Tutti i passaggi vengono riassunti in questa immagine.vodafone station MMwUtilizzando un modem a scelta non sarà più possibile accedere ad alcuni servizi Vodafone. Tra questi vi sono: Backup Mobile, App Station, servizio Rete Sicura, Gestione avanzata WiFi della WiFi Community, Self Diagnostica e DNS Sicuro. Il gestore declina ogni responsabilità per malfunzionamento. Ogni problematica sarà esclusiva responsabilità del fornitore del dispositivo.