WhatsApp: super multa da 200 euro per tutti gli utenti TIM, Vodafone, Iliad e Wind

Quasi tutti gli utenti assidui di WhatsApp, sono stanchi di essere aggiunti, ormai tutti i giorni, a decine di gruppi creati da conoscenti e amici.  Rimpatriate, regali di compleanno, feste, partite di calcio, serata cinema, ormai i gruppi WhatsApp sono all’ordine del giorno. Se anche tu, quindi, sei dalla parte di tutte le persone che odiano i gruppi WhatsApp, da oggi puoi stare sereno. A quanto pare, infatti, il colosso della messaggistica istantanea starebbe inserendo nella sua app una nuova funzione che introdurrà, nella creazione dei gruppi, l’obbligo di chiedere il permesso alle persone interessate prima di poterle aggiungere. Scopriamo di seguito i dettagli.

Addio ai gruppi WhatsApp inutili: per aggiungere le persone ci vorrà il permesso

WhatsApp è, attualmente, l’app di messaggistica istantanea più utilizzata al mondo grazie alla sua comodità e alla sua facilità. Nonostante questo, però, all’interno dell’app è presente una funzione che crea fastidio a molte persone: i gruppi.

Leggi anche:  WhatsApp, utenti furiosi per il nuovo problema: le foto sono in pericolo

Da oggi, però, pare che il colosso della Mountain View stia lavorando a una nuova funzione che permette di evitare queste continue scocciature.

Stando a quanto riportato da WABetaInfo, nei prossimi aggiornamenti beta di WhatsApp su iPhone, verrà introdotta una funzione che permetterà agli utenti di autorizzare l’aggiunta a un gruppo.

Dovrebbero quindi essere 3 le opzioni che saranno disponibili:

  • poter essere aggiunti ai gruppi solo dagli utenti presenti nella lista “i miei contatti” creata in base alle proprie preferenze;
  • poter essere aggiunti a qualsiasi gruppo solo attraverso una richiesta la quale durata è di 72 ore;
  • poter essere aggiunti a tutti i gruppi senza richiedere autorizzazione.

L’idea non sembra cattiva e, se dovesse funzionare su iPhone, arriverà di sicuro poco dopo anche su Android.